• Home
  • Pizzoccheri della Valtellina: il buono della tradizione

Pizzoccheri della Valtellina: il buono della tradizione

Pubblicato il giorno Venerdì, 28 Aprile 2017. in Blog

Pizzoccheri della Valtellina: il buono della tradizione

I Pizzoccheri sono l’emblema di una tradizione culinaria povera ma che racchiude i sapori intensi dei prodotti del territorio. 

I Pizzoccheri sono tagliatelle di grano saraceno che gli amanti della Valtellina non possono non gustare ogni volta che vengono sulle nostre splendide montagne.

Nati nel 1500, i pizzoccheri furono il pane quotidiano degli abitanti della Valtellina, insieme alla polenta taragna (sempre di grano saraceno) fino a quando non varcarono i confini valtellinesi nella seconda metà del 1900 per spopolare in tutta Italia.

E ancora a tutt’oggi i pizzoccheri sono uno dei piatti che suscita più interesse e curiosità tra i primi piatti italiani. E allora vediamo la ricetta dei pizzoccheri della Valtellina per preparare un grande piatto con pochi semplici ingredienti, a partire dai pizzoccheri stessi.

Qui all’Hotel Sasso Remenno, i Pizzoccheri sono fatti a mano seguendo la tradizione e conditi con i migliori prodotti locali.

 

pizzoccheri secchi

 

Ingredienti (dosi per 4 persone)

400 g di farina di grano saraceno

100 g di farina bianca

200 g di burro

250 g di formaggio Valtellina Casera dop (den.ne di origine protetta)

150 g di formaggio in grana da grattugia

200 g di verze

250 g di patate

uno spicchio di aglio, pepe

Preparazione:

Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti.

Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri.

Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini).

Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzocheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera dop a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio.

Friggere il burro con l'aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri.

Senza mescolare servire i pizzoccheri bollenti con una spruzzata di pepe.

 

Vi aspettiamo qui in Valmasino per gustare un bel piatto di Pizzoccheri fumanti!

VIDEO RICETTA DEI PIZZOCCHERI

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy